Master Europei

Job Mindset: I Magnifici 7

A Master-Europei è importante capire chi siamo. Hai già fatto il test del Talento professionale? Continua a leggere per capire di cosa stiamo parlando. Ne rimarrai soddisfatto se sei alla ricerca del primo lavoro, di un migliore lavoro, e soprattutto se proprio ti manca qualsiasi info utile su da dove partire appena finita l’Università, o magari anche subito dopo il diploma di maturità.

Se hai già trovato il lavoro della tua vita, questa potrebbe essere una lettura piacevole che ti permette, magari, di dare qualche buon consiglio ad un amico. NOTA BENE: se sei contrario ad investire sulla tua crescita personale questo articolo potrebbe avere poco senso per te. Se già sei un pò interessato all’argomento presta la massima attenzione e segnati degli appunti su come agire il prima possibile. Se appartieni alle prime categorie citate, fai già parte di tantissimi altri che oggi sono già alla ricerca del proprio posto nel mondo del lavoro. Questo articolo è stato scritto per riassumere due metodologie per capire quale strada scegliere, prima di iniziare un percorso di miglioramento, appunto a darti il giusto JOB-MINDSET.

Per crescere a livello professionale, come anche personale, partiamo da capire noi stessi per arrivare alla crescita che ci porta al lavoro che fa per noi. Il primo passo che suggeriamo è quello di iniziare da un piccolo test che ci indirizza sulla strada della conoscenza, infatti siamo università, il luogo della conoscenza. Oggi approfondiamo la conoscenza di noi stessi con una serie di “personas” che inquadrano gli studenti tipo sulla base di un’esperienza quindicennale.

Il test dei Talenti al Lavoro mette in rilievo quello che dentro di noi sappiamo essere le priorità in ambito professionale. Rispondendo in circa 2 minuti a pochissime domande sarai tu, infatti, a dire a te stesso, cosa metti al primo posto e quali caratteristiche il lavoro della tua vita deve rispecchiare.

Il secondo step è quello di analizzare il tuo o i tuoi risultati (il test rivela le percentuali di ogni singolo talento a cui il tuo focus è rivolto in questo determinato momento storico della tua vita). Questa analisi viene supportata da incontri 1to3 che ti guidano e facilitano la consapevolezza della conoscenza di te stesso. O almeno ti orientano e ti danno spunti di riflessione. Il terzo step riguarda l’ottimizzazione degli strumenti che comunicano quanto hai appena appreso. Infatti le risposte più frequenti alla domanda “che lavoro stai cerando” è “non lo so”, “sto decidendo”, “voglio lavorare in questo ambito, ma non so esattamente di cosa si tratta”.

Master-Europei ti supporta sin dalla primissima fase di ricerca del lavoro, ossia capire quale lavoro vuoi cercare.

Sei pronto per iniziare questo percorso? Si, quindi

Successivamente continua a leggere questo articolo per capire in che fase sei.

I Magnifici 7 rappresentano varie fasi, o attitudini nelle quali il tuo Talento potrebbe essere stato messo da parte o utilizzato in modo errato. Scopri con il nostro aiuto come migliorare.

“𝙄𝙡 𝙛𝙧𝙖𝙩𝙚 𝙘𝙚𝙧𝙘𝙖𝙩𝙤𝙧𝙚”

Prima delle sette figure che abbiamo ideato per rappresentare diversi tipi di 𝘮𝘪𝘯𝘥𝘴𝘦𝘵 nella ricerca del lavoro, il “𝗳𝗿𝗮𝘁𝗲 𝗰𝗲𝗿𝗰𝗮𝘁𝗼𝗿𝗲” rispecchia un profilo ben noto.

📊

È colui che sfrutta la 𝗹𝗲𝗴𝗴𝗲 𝗺𝗮𝘁𝗲𝗺𝗮𝘁𝗶𝗰𝗮 𝗱𝗲𝗶 𝗴𝗿𝗮𝗻𝗱𝗶 𝗻𝘂𝗺𝗲𝗿𝗶.

Che invia, cioè, CV “a pioggia” e si candida a svariati annunci, nella speranza che qualche candidatura venga accettata.

𝙌𝙪𝙖𝙡 è 𝙞𝙡 𝙨𝙪𝙤 𝙥𝙪𝙣𝙩𝙤 𝙙𝙚𝙗𝙤𝙡𝙚?

Il frate cercatore tende a candidarsi a tutte le posizioni che trova; anche se poco in linea con il suo profilo (quindi con scarse probabilità di successo) o aperte da una stessa azienda.

Ciò potrebbe farlo apparire 𝘣𝘪𝘴𝘰𝘨𝘯𝘰𝘴𝘰 𝘥𝘪 𝘭𝘢𝘷𝘰𝘳𝘰 piuttosto che realmente motivato.

𝘾𝙤𝙢𝙚 𝙖𝙞𝙪𝙩𝙖𝙧𝙡𝙤?

Questa figura va incoraggiata a impiegare la sua strategia – la legge dei grandi numeri – con 𝘤𝘳𝘪𝘵𝘦𝘳𝘪𝘰.

Ad esempio, individuando tutte le aziende e/o posizioni per cui ha interesse e il suo profilo è in linea, così che possa inviare sì 𝘁𝗮𝗻𝘁𝗲 𝗰𝗮𝗻𝗱𝗶𝗱𝗮𝘁𝘂𝗿𝗲 𝗺𝗮 𝗺𝗶𝗿𝗮𝘁𝗲, con più alte probabilità di successo.

“𝙈𝙖-𝙨𝙚𝙘𝙤𝙣𝙙𝙤-𝙢𝙚”

Raffigurata come in una ruota mentre gira su sé stessa, “𝗠𝗮-𝘀𝗲𝗰𝗼𝗻𝗱𝗼-𝗺𝗲” è la seconda figura di 𝘑𝘰𝘣 𝘮𝘪𝘯𝘥-𝘴𝘦𝘵 che abbiamo creato.

💥

Si tratta di un profilo molto energico ma imprigionato, come in una bolla, nelle sue convinzioni.

𝙌𝙪𝙖𝙡 è 𝙞𝙡 𝙨𝙪𝙤 𝙥𝙪𝙣𝙩𝙤 𝙙𝙚𝙗𝙤𝙡𝙚?

Chiusa nella sua bolla, questa figura si scontra spesso con il mondo esterno che sembra essere in disaccordo con sé. Nonostante, a volte, sia 𝘭𝘦𝘪 a essere disallineata rispetto a sé stessa e a ciò che la circonda.

Un esempio tipico è un ragazzo che, deluso dal master in 𝘞𝘦𝘣 𝘔𝘢𝘳𝘬𝘦𝘵𝘪𝘯𝘨 che ha scelto, inizia a protestare e criticare le materie. Salvo scoprire, parlandoci, che la sua vocazione era per il settore 𝘏𝘙 ed è per questo che il master scelto non lo soddisfa.

𝘾𝙤𝙢𝙚 𝙖𝙞𝙪𝙩𝙖𝙧𝙡𝙤?

Risoluto e deciso, questo profilo è spesso 𝗱𝗲𝗳𝗼𝗰𝗮𝗹𝗶𝘇𝘇𝗮𝘁𝗼. Va quindi supportato a ritrovare il focus e il proprio “posto nel mondo”.

Ad esempio, con la guida di un 𝘤𝘢𝘳𝘦𝘦𝘳 𝘤𝘰𝘢𝘤𝘩 che l’aiuti a capire 𝗰𝗼𝘀𝗮 𝘃𝘂𝗼𝗹𝗲 𝗱𝗮𝘃𝘃𝗲𝗿𝗼 𝗲 𝗶𝗻 𝗰𝗵𝗲 𝗱𝗶𝗿𝗲𝘇𝗶𝗼𝗻𝗲 𝗶𝗻𝗱𝗶𝗿𝗶𝘇𝘇𝗮𝗿𝗲 𝗹𝗲 𝘀𝘂𝗲 𝗲𝗻𝗲𝗿𝗴𝗶𝗲.

“𝙑𝙤𝙡𝙚𝙣𝙩𝙚𝙧𝙤𝙨𝙞”

Un terzo tipo di 𝘮𝘪𝘯𝘥𝘴𝘦𝘵 nella ricerca del lavoro è rappresentato dalla figura dei “𝗩𝗼𝗹𝗲𝗻𝘁𝗲𝗿𝗼𝘀𝗶”.

🎯

Si tratta di persone fortemente desiderose di entrare nel mondo del lavoro e motivate per questo a 𝗺𝗶𝗴𝗹𝗶𝗼𝗿𝗮𝗿𝘀𝗶 𝗰𝗼𝘀𝘁𝗮𝗻𝘁𝗲𝗺𝗲𝗻𝘁𝗲 per raggiungere il loro obiettivo.

𝙌𝙪𝙖𝙡 è 𝙞𝙡 𝙨𝙪𝙤 𝙥𝙪𝙣𝙩𝙤 𝙙𝙚𝙗𝙤𝙡𝙚?

In questa voglia di crescita risiede il punto di forza ma al contempo di debolezza del volenteroso.

In effetti, il suo è spesso un profilo giovane che manca di alcune skills o che ha bisogno di acquisire una maggiore padronanza e/o esperienza nel settore in cui aspira a far carriera. Di qui, la 𝘤𝘰𝘯𝘴𝘢𝘱𝘦𝘷𝘰𝘭𝘦𝘻𝘻𝘢 di dover crescere professionalmente.

𝘾𝙤𝙢𝙚 𝙖𝙞𝙪𝙩𝙖𝙧𝙡𝙤?

𝘜𝘮𝘪𝘭𝘦 𝘦 𝘢𝘱𝘦𝘳𝘵𝘰 𝘢𝘭𝘭’𝘢𝘴𝘤𝘰𝘭𝘵𝘰, il volenteroso può senz’altro beneficiare della guida e dei consigli di persone esperte nell’inserimento nel mondo del lavoro.

Figure di supporto come un 𝘤𝘢𝘳𝘦𝘦𝘳 𝘤𝘰𝘢𝘤𝘩 possono infatti essere estremamente preziose per aiutare i volenterosi a capire quali skills possiedono e quali vanno invece acquisite per realizzarsi professionalmente.

“𝙋𝙧𝙚𝙙𝙚𝙨𝙩𝙞𝙣𝙖𝙩𝙞”

Con la figura dei “𝗣𝗿𝗲𝗱𝗲𝘀𝘁𝗶𝗻𝗮𝘁𝗶”, scopriamo il 𝘮𝘪𝘯𝘥𝘴𝘦𝘵 di una persona particolarmente portata per una determinata professione.

👼

Guidato da una passione o da un talento “innato”, il predestinato ha una 𝘃𝗼𝗰𝗮𝘇𝗶𝗼𝗻𝗲 𝗻𝗮𝘁𝘂𝗿𝗮𝗹𝗲 per un particolare settore che potrebbe trasformare velocemente in carriera.

𝙌𝙪𝙖𝙡 è 𝙞𝙡 𝙨𝙪𝙤 𝙥𝙪𝙣𝙩𝙤 𝙙𝙚𝙗𝙤𝙡𝙚?

Non sempre un “predestinato” è consapevole della propria vocazione. E questo può seriamente compromettere la sua crescita nel mondo del lavoro.

Il talento, infatti, ha bisogno di essere riconosciuto e sviluppato per poter condurre chi lo possiede sulla strada della 𝘳𝘦𝘢𝘭𝘪𝘻𝘻𝘢𝘻𝘪𝘰𝘯𝘦 𝘱𝘳𝘰𝘧𝘦𝘴𝘴𝘪𝘰𝘯𝘢𝘭𝘦.

𝘾𝙤𝙢𝙚 𝙖𝙞𝙪𝙩𝙖𝙧𝙡𝙤?

Questo profilo va aiutato a conoscere bene sé stesso, le proprie capacità e la propria predisposizione, perché possa imboccare la strada per lui più naturale e indicata.

Imprescindibile è pertanto un 𝗽𝗲𝗿𝗰𝗼𝗿𝘀𝗼 𝗱𝗶 𝗮𝘂𝘁𝗼𝗰𝗼𝗻𝘀𝗮𝗽𝗲𝘃𝗼𝗹𝗲𝘇𝘇𝗮 che ne migliori l’autostima e gli permetta di mettere a frutto le sue potenzialità.

“𝙎𝙩𝙪𝙙𝙚𝙣𝙩𝙚 𝙥𝙧𝙤𝙛𝙚𝙨𝙨𝙞𝙤𝙣𝙞𝙨𝙩𝙖”

Vediamo oggi una figura particolare di 𝘮𝘪𝘯𝘥𝘴𝘦𝘵 nella ricerca del lavoro: quella dello “𝗦𝘁𝘂𝗱𝗲𝗻𝘁𝗲 𝗽𝗿𝗼𝗳𝗲𝘀𝘀𝗶𝗼𝗻𝗶𝘀𝘁𝗮”.

🎓

Si tratta di persone che si sono create uno specifico 𝗽𝗿𝗼𝗴𝗿𝗮𝗺𝗺𝗮 per il loro percorso formativo e professionale.

Un esempio classico: triennale, specialistica e master, per poi cominciare a cercare lavoro.

𝙌𝙪𝙖𝙡 è 𝙞𝙡 𝙨𝙪𝙤 𝙥𝙪𝙣𝙩𝙤 𝙙𝙚𝙗𝙤𝙡𝙚?

Fortemente attaccato a questo progetto, lo studente professionista ha una precisa 𝘴𝘤𝘢𝘭𝘦𝘵𝘵𝘢 a cui è poco disposto a rinunciare. Anche quando gli si presenta un’opportunità irrinunciabile.

È possibile, in effetti, che davanti a un’importante offerta di lavoro dopo la triennale, lo studente decida di 𝘤𝘰𝘯𝘵𝘪𝘯𝘶𝘢𝘳𝘦 𝘢 𝘴𝘵𝘶𝘥𝘪𝘢𝘳𝘦 e specializzarsi prima di entrare nel mondo del lavoro e diventare già allora “professionista”.

𝘾𝙤𝙢𝙚 𝙖𝙞𝙪𝙩𝙖𝙧𝙡𝙤?

Questo profilo ha un’idea chiara di quello che vuole.

Benché possa essere utile mostrargli le alternative percorribili e i benefici di una maggiore flessibilità, è bene supportarlo nel suo progetto 𝘀𝗲𝗻𝘇𝗮 𝗳𝗼𝗿𝘇𝗮𝘁𝘂𝗿𝗲.

“𝙎𝙩𝙪𝙙𝙚𝙣𝙩𝙚 𝙘𝙤𝙢𝙛𝙤𝙧𝙩”

Penultima figura della nostra serie, c’è anche lo “𝗦𝘁𝘂𝗱𝗲𝗻𝘁𝗲 𝗰𝗼𝗺𝗳𝗼𝗿𝘁” tra i profili di 𝘮𝘪𝘯𝘥𝘴𝘦𝘵 di chi si approccia al mondo del lavoro.

⭕

Una figura che tende a mantenersi, appunto, nella 𝘇𝗼𝗻𝗮 𝗱𝗶 𝗰𝗼𝗺𝗳𝗼𝗿𝘁: quella più vicina a sé, alle sue abilità e alle sue propensioni.

In un campo, dunque, in cui eccelle e si dimostra particolarmente capace.

𝙌𝙪𝙖𝙡 è 𝙞𝙡 𝙨𝙪𝙤 𝙥𝙪𝙣𝙩𝙤 𝙙𝙚𝙗𝙤𝙡𝙚?

Chiuso in quest’area dove è a suo agio, difficilmente lo “studente comfort” se ne allontana per 𝘦𝘴𝘱𝘭𝘰𝘳𝘢𝘳𝘦 𝘯𝘶𝘰𝘷𝘪 𝘵𝘦𝘳𝘳𝘪𝘵𝘰𝘳𝘪 e cimentarsi in qualcosa di diverso.

Come un brillante studente di Giurisprudenza che, fuori dalle aule di diritto (in un’azienda, ad esempio), si senta un pesce fuor d’acqua.

𝘾𝙤𝙢𝙚 𝙖𝙞𝙪𝙩𝙖𝙧𝙡𝙤?

In un periodo di profonde evoluzioni, anche lo “studente comfort” va incoraggiato al 𝗰𝗮𝗺𝗯𝗶𝗮𝗺𝗲𝗻𝘁𝗼 e ad aprire gli orizzonti. Ma senza forzature.

Più che di abbandonare la zona di comfort, si tratta di 𝘢𝘮𝘱𝘭𝘪𝘢𝘳𝘭𝘢 fino ad includere territori che prima sembravano lontani. Rimanendo sé stesso in un processo di crescita e sperimentazione.

“𝙄 𝙋𝙡𝙖𝙩𝙤𝙣𝙞”

Siamo arrivati all’ultima figura dei 𝘔𝘢𝘨𝘯𝘪𝘧𝘪𝘤𝘪 7 del 𝘑𝘰𝘣 𝘔𝘪𝘯𝘥-𝘴𝘦𝘵: i “𝗣𝗹𝗮𝘁𝗼𝗻𝗶”.

🧠

Come il celebre filosofo greco del IV secolo, questo profilo spicca per la 𝗽𝗿𝗼𝗽𝗲𝗻𝘀𝗶𝗼𝗻𝗲 𝗮𝗹𝗹𝗮 𝘁𝗲𝗼𝗿𝗶𝗮 e l’𝗮𝗺𝗼𝗿𝗲 𝗽𝗲𝗿 𝗹𝗲 𝗶𝗱𝗲𝗲.

Caratteristica molto diffusa tra gli studenti italiani, vista l’impostazione marcatamente 𝘵𝘦𝘰𝘳𝘪𝘤𝘢 della nostra università.

𝙌𝙪𝙖𝙡 è 𝙞𝙡 𝙨𝙪𝙤 𝙥𝙪𝙣𝙩𝙤 𝙙𝙚𝙗𝙤𝙡𝙚?

Poco abituato alla pratica, il “Platone” si mostra spesso deciso ad 𝘶𝘴𝘤𝘪𝘳𝘦 𝘥𝘢𝘭 𝘱𝘭𝘢𝘵𝘰𝘯𝘪𝘴𝘮𝘰 e sperimentarsi finalmente in attività pratiche o nel mondo del lavoro.

Naturalmente, specie all’inizio, questa nuova realtà può risultare 𝘥𝘪𝘴𝘰𝘳𝘪𝘦𝘯𝘵𝘢𝘯𝘵𝘦 per chi è ancora legato al mondo accademico.

𝘾𝙤𝙢𝙚 𝙖𝙞𝙪𝙩𝙖𝙧𝙡𝙤?

Forte della sua teoria, il “Platone” va incoraggiato a calarla nella realtà e servirsene proficuamente nella pratica.

È bene perciò supportarlo a trovare 𝘂𝗻 𝗽𝘂𝗻𝘁𝗼 𝗱𝗶 𝗶𝗻𝗰𝗼𝗻𝘁𝗿𝗼 tra il cielo e la terra, le idee e l’azione. Connubio vincente per il successo in campo 𝘱𝘳𝘰𝘧𝘦𝘴𝘴𝘪𝘰𝘯𝘢𝘭𝘦 𝘦 𝘱𝘦𝘳𝘴𝘰𝘯𝘢𝘭𝘦.

Ti è piaciuto questo articolo? Per qualsiasi domanda:

Vuoi saperne ancora di più? Contattaci sui Social per avere più info e segui questo canale Youtube per guardare i video che possono orientarti verso la conoscenza